3 convinzioni da demolire sui CRM

Sarà capitato anche a te di farti influenzare da queste 3 convinzioni molto comuni sui CRM. È ora di ricredersi…

Tutti i tipi di aziende, grandi e piccole, più o meno strutturate, utilizzano ogni giorno software CRM per migliorare l’organizzazione del proprio team di vendita, ma anche le campagne marketing e l’assistenza ai clienti.

Eppure, quando si tratta di CRM, tutti sembrano concordare sui tre punti che seguono.

In questo articolo scoprirai quali sono le convinzioni più comuni degli imprenditori, e perché non coincidono affatto con il moderno concetto di “sistema CRM”…

  • Sono troppo costosi
    Questa è la prima difficoltà che viene spesso rilevata: manager e imprenditori sono convinti che procurarsi un CRM richieda un grande investimento economico, specialmente se non si desidera accontentarsi di soluzioni “parziali” e funzionalità limitate.Qual è la verità?
    Esistono due risposte:
    Dal punto di vista dell’hardware, hanno torto. Oggi, per utilizzare un CRM non occorre per forza installare nella propria rete costosi apparecchi che dialogano solo con i dispositivi aziendali, creando una “barriera” verso l’esterno. I moderni CRM funzionano con database in cloud e sono facilmente accessibili dal browser di qualsiasi dispositivo. Questo è ottimo non solo per quanto riguarda una gestione delle risorse basata sul modello dello “Smart Working”, ma anche per quel che riguarda l’investimento economico sulla dotazione tecnologica dell’azienda. Un CRM in cloud consente un notevole risparmio, e consente di fare molte più cose.
    Dal punto di vista del software, hanno parzialmente ragione. Non tutti i software in cloud sono economici: spesso anche quelli “gratuiti” bloccano l’utilizzo di alcune funzionalità con trial limitati nel tempo o piani freemium che obbligano all’acquisto di opzioni aggiuntive necessarie. La buona notizia, però, è che esistono anche CRM totalmente gratuiti. SistemaCRM ne è un ottimo esempio – non per niente, stai leggendo il nostro blog…
  • Sono troppo complicati
    Un altro mito da sfatare. I CRM sono estremamente semplici da usare, una volta compreso il loro funzionamento – anzi, sono talmente efficienti che, dopo averli configurati sulla base delle proprie esigenze, ci si può stupire della loro precisione.
    Tutto quello che un CRM fa ogni giorno è automatizzare le operazioni normalmente eseguite con lunghi procedimenti manuali, talora soggetti a imprecisioni o ritardi.
    Per iniziare a configurare un CRM basta consultare un breve tutorial (o le guide di SistemaCRM) e prendere confidenza con termini, passaggi chiave e funzionalità.
  • Non dialogano con l’esterno
    Questa confusione nasce dal fatto che alcuni software gestionali comunemente noti vengono utilizzati solo per gestire processi interni, magazzini o contabilità, ma tutto questo non ha niente a che vedere con le soluzioni CRM.
    Questi ultimi, infatti, sono capaci di dialogare non solo con i siti web aziendali (es. piattaforme CMS come Wordpress e Joomla), ma anche con altri applicativi che vengono utilizzati per l’elaborazione di dati amministrativi e contabili (es. SagePay, Xero ecc.) e client di posta elettronica (Gmail, Thunderbird, Constant Contact ecc.).
    Il vantaggio, quindi, è che attraverso un’unica piattaforma è possibile gestire tutte le operazioni legate alla cura dei clienti, organizzando i dati provenienti da diversi canali, tracciando i flussi di lavoro e creando liste e report utili a perfezionare le proprie strategie.

Ma non basta: grazie ai software CRM è possibile monitorare l’attività di tutti i dipendenti, controllare la pipeline, gestire campagne e calendari e attivare utili alert per le operazioni urgenti.

Se vuoi saperne di più, visita la nostra sezione Funzionalità